corso di preparazione al concorso

800 assistenti giudiziari

Ministero della Giustizia

Il concorso per 800 assistenti giudiziari

IL CONCORSO: TIRIAMO LE FILA

Si sono concluse il 24 maggio a Roma le prove preselettive del concorso. E mentre è già possibile elaborare i primi dati sull’andamento della prova, iniziano a circolare anticipazioni interessanti sulle prove successive.
Dei 320.000 candidati che si sono iscritti al concorso, ha partecipato alla prova circa il 25%, quindi più o meno 80mila persone. Di questi – dati i punteggi elevati conseguiti da moltissimi candidati – passeranno alle prove scritte in 6.000 circa.
Fonti vicine al Ministero, inoltre, ipotizzano che le prove possano svolgersi a luglio.
GLI SCRITTI SI AVVICINANO. E’ IMPORTANTE INIZIARE A STUDIARE DA SUBITO E OTTIMIZZARE IL POCO TEMPO A DISPOSIZIONE

 

GLI ASSUNTI SARANNO 1.400

Il 24 aprile 2017 il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che avvia 1.000 nuove assunzioni di personale amministrativo negli uffici giudiziari. Saranno quindi ampliati i posti per nuovi assistenti giudiziari da 800 a 1.400 entro fine anno. Maggiori dettagli nel testo del decreto ministeriale

 

NUOVO MODULO “TECNICHE DI MEMORIZZAZIONE”

Il 20 aprile il Ministero ha pubblicato sul sito istituzionale la banca dati di 5.000 quiz da cui verranno estratti i quesiti da sottoporre ai candidati durante la prova preselettiva.
Vai alla banca dati
UN AIUTO PER LO STUDIO?
STUDIA LE TECNICHE DI MEMORIZZAZIONE DA APPLICARE ALLA BANCA DATI

Preselettiva a maggio

Si svolgerà dall’8 al 24 maggio presso la Fiera di Roma la prova preselettiva a quiz del concorso. Il Ministero ha infatti comunicato lo scorso 4 aprile il calendario delle convocazioni dei candidati, i quali dovranno presentarsi nell’ora e nel luogo indicati portando con sé un documento di riconoscimento e la ricevuta di invio della domanda rilasciata dal sistema informatico del Ministero.
La prova verterà su elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico; si svolgerà in modalità informatica e consisterà in 50 quesiti con risposta a scelta multipla (25 di diritto amministrativo e 25 di diritto pubblico) da svolgere in 45 minuti.
Infine, nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale “Concorsi ed Esami” del 30 maggio 2017, n.41 verrà pubblicata la data delle prove scritte.
Vai al calendario delle convocazioni

Come si svolgerà la prova?
Leggi la Guida pubblicata dal Ministero

Come raggiungere la sede?
Vai alla pagina delle indicazioni

QUIZ ERRATI
103 quiz sono stati eliminati dalla banca dati ufficiale.
Vai all’elenco dei quiz

Il concorso

Sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 92 del 22 novembre 2016 è stato pubblicato il bando del concorso per titoli ed esami per la selezione di 800 Assistenti Giudiziari.
Il concorso era stata annunciato il 21 ottobre scorso dal ministro della Giustizia Andrea Orlando.
Sono previste nell’immediato 1.000 assunzioni negli uffici giudiziari, di cui 200 di persone comprese in graduatorie di precedenti concorsi e 800 di candidati selezionati tramite concorso pubblico.
La campagna di reclutamento rientra nel generale progetto di riorganizzazione dei servizi giudiziari e di adeguamento delle competenze del personale che svolge attività amministrativa presso gli uffici della giustizia.
Per iscriversi al concorso per Assistente Giudiziario c’è tempo fino al 22 dicembre 2016. Le domande vanno inoltrate telematicamente dal sito www.giustizia.it secondo le modalità indicate dal Ministero.
Il bando era previsto da un emendamento al decreto legge sullo slittamento del processo amministrativo telematico e successivamente da un decreto del Ministero della Giustizia.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso i maggiorenni in possesso di diploma di scuola superiore, senza ulteriori requisiti specifici. Valgono ovviamente tutti i requisiti generali per l’accesso ai concorsi nella Pubblica Amministrazione (cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica all’impiego, qualità morali e di condotta).

TITOLI

E’ prevista l’assegnazione di punteggi aggiuntivi – oltre a quelli ottenuti tramite le prove selettive – ai candidati che hanno svolto con esito positivo:
• l’ulteriore periodo di perfezionamento nell’ufficio del processo (+ 6 punti)
• lo stage presso gli uffici giudiziari (+ 1 punto)
• il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari (+ 1 punto)

SELEZIONE

La selezione dei candidati avverrà sulla base di due prove scritte e un colloquio. A discrezione della commissione, le prove scritte potrebbero essere precedute da una prova preselettiva.
PROVA PRESELETTIVA: consiste in una serie di quesiti a risposta multipla su elementi di diritto pubblico ed elementi di diritto amministrativo. Saranno ammessi alle prove scritte i candidati classificatisi entro i primi 3.200.
1° PROVA SCRITTA: quiz a risposta multipla su elementi di diritto processuale civile.
2° PROVA SCRITTA: quiz a risposta multipla su elementi di diritto processuale penale.
Le due prove si svolgeranno in successione, senza soluzione di continuità. I candidati avranno a disposizione 150 minuti in tutto.
Il calendario delle prove scritte o dell’eventuale prova preselettiva (e le modalità di svolgimento delle prove) sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale del 14 febbraio 2017.
COLLOQUIO: verterà sulla materie delle prove scritte e inoltre su Ordinamento Giudiziario, elementi di Servizi di Cancelleria, nozioni sul rapporto di pubblico impiego, informatica (prevista una prova pratica) e una lingua straniera tra inglese, francese, spagnolo e tedesco.

SEDI

Non è possibile sapere ora le sedi a cui verranno assegnati i vincitori della selezione. Le sedi verranno rese note solo al momento della formazione della graduatoria di merito, e assegnate con modalità che saranno specificate sul sito del Ministero della Giustizia.
Altra nota importante è quella relativa alla possibilità di essere ripescati dalla graduatoria, anche se non vincitori. All’articolo 11 il bando specifica infatti che “l’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere alla copertura dei posti che successivamente ed entro tale data [di validità della graduatoria stessa] dovessero rendersi disponibili”.

L’ASSISTENTE GIUDIZIARIO

Secondo l’Ordinamento Professionale del personale non dirigenziale dell’Amministrazione Giudiziaria, l’assistente giudiziario è un lavoratore che svolge “sulla base di istruzioni, anche a mezzo dei necessari supporti informatici, attività di collaborazione in compiti di natura giudiziaria, contabile, tecnica o amministrativa attribuiti agli specifici profili previsti nella medesima area e attività preparatoria o di formazione degli atti attributi alla competenza delle professionalità superiori, curando l’aggiornamento e la conservazione corretta di atti e fascicoli”. In relazione all’esperienza maturata in almeno un anno di servizio, l’assistente giudiziario può essere adibito “anche all’assistenza al magistrato nell’attività istruttoria o nel dibattimento, con compiti di redazione e sottoscrizione dei relativi verbali”.
Requisiti per l’accesso dall’esterno sono il diploma superiore e la conoscenza di una lingua straniera oltre che dell'uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

Date Utili

 


I corsi di preparazione in aula e a distanza

800 assistenti giudiziari al Ministero della Giustizia

Istituto Cappellari, forte della propria esperienza nella preparazione ai concorsi, ha costituito uno staff di docenti, esperti nella preparazione ai concorsi e operanti in pubbliche amministrazioni, che ha predisposto uno specifico CORSO DI PREPARAZIONE al concorso. Il corso è erogato in due modalità: corso di formazione a distanza (FAD) e corso in aula. I candidati possono quindi scegliere una di queste due modalità:
► Corso di formazione a distanza
► Corso in aula + corso di formazione a distanza in omaggio

Metodo didattico: video lezioni, schemi, quiz, tracce di temi, questionari

Il metodo didattico si contraddistingue per la particolare scelta dei docenti e per un forte approccio alle esercitazioni. Il corso vuole essere un’importante “guida” per fornire un metodo vincente agli allievi e farli concentrare sugli argomenti più a rischio, sulla base delle indicazioni e dell’esperienza dei nostri docenti. Accurate slide (schematizzazioni), questionari e quiz a scelta multipla, guidano gli allievi in un graduale apprendimento delle materie previste dal bando.

CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA

Il corso di formazione a distanza permette di seguire le lezioni a distanza direttamente da personal computer, tablet, smartphone, iPod.
► Si tratta di un ciclo di VIDEOLEZIONI fruibili on line quando si desidera.
► Tutte le lezioni sono anche scaricabili in formato audio MP3.
► Il corso permette di iniziare da SUBITO una preparazione strutturata in modo da assimilare gradualmente le lezioni proposte, per prepararsi a tutte le prove dei concorsi per coadiutori, assistenti, collaboratori e dirigenti amministrativi nelle aziende sanitarie.
Maggiori informazioni

chiama il nostro numero verde

800.771955

chiamata gratuita da tel fisso

Contatti

Sede partner

Contatta la sede-partner più vicina a te.

Sede centrale

Istituto Cappellari
Via Savonarola, 16 - 44100 Ferrara (FE)
Tel. 0532.240404 (5 linee r.a.)
Referenti: Silvia Poletti e Angela Fabbri
Orari di apertura della segreteria:
dal lunedì al venerdì: 8.30 - 13.00 / 14.30 - 19.00
concorsi@istitutocappellari.it

Autorizzo il trattamento dei dati personali nel rispetto di quanto stabilito del D.Lgs. n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali. ("Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali")

DEV using the Force by SEXTANTFERRARA